La fatturazione elettronica è ancora un mistero per molti. Ci sentiamo di dare un consiglio agli artisti possessori di Partita IVA:

non fornire ai propri fornitori l’indirizzo PEC per ricevere le fatture elettroniche passive (quando acquistate un prodotto), ma esclusivamente il codice destinatario, denominato SDI e costituito da 7 cifre. Tale codice viene fornito da aziende che forniscono il servizio di itermediazione fra voi e SDI (Sistema di Interscambio dell’Agenzia delle Entrate). Tale codice va quindi comunicato a tutti i propri fornitori.

Tale onere riguarda tutti i soggetti con partita IVA, qualunque sia il relativo regime fiscale, compresi quindi minimi, forfetari L. 190/2014, forfetari L. 398/1991, etc.

Segnaliamo al riguardo che ricevere fatture elettroniche a mezzo PEC, oltre ad essere caotico e macchinoso, espone anche al rischio che le fatture vengano intercettate da hacker e che vengano modificate in alcuni elementi, tra cui l’IBAN del fornitore a favore del quale va eseguito il bonifico.

ArtsCom, attraverso il Portale dei servizi offre un sistema ideato proprio per gli artisti, per gestire le proprie fatture elettroniche sia in entrata (acquisti) che in uscita (guadagni). Per maggiori informazioni non esitate a contattarci all’indirizzo info@artscom.it

Lo Staff di ArtsCom