+39 06 9293 6963
info@artscom.it

Lun/Ven 9:00~18:00

Boomy, l'intelligenza artificiale che crea canzoni: tra diritti d'autore e la questione della creazione artistica

Nell’era digitale, le tecnologie emergenti stanno radicalmente trasformando il paesaggio artistico. Un esempio recente è Boomy, l’intelligenza artificiale (IA) che crea canzoni. Questo fenomeno suscita interrogativi fondamentali sulla proprietà intellettuale e sul futuro della creazione artistica.

Boomy, attraverso algoritmi avanzati, produce canzoni da zero, imitando stili, ritmi e melodie di diversi generi musicali. Tuttavia, la sua esistenza solleva questioni complesse relative ai diritti d’autore. Chi possiede i diritti su una canzone creata da un’intelligenza artificiale? L’IA stessa non può detenere diritti d’autore, quindi questi diritti vanno agli sviluppatori? O la canzone è semplicemente considerata un’opera dell’ingegno senza un autore riconosciuto?

Questo dilemma si estende oltre le questioni di diritto d’autore. La presenza di Boomy solleva interrogativi inquietanti sulla natura della creazione artistica. Se un’intelligenza artificiale può creare musica, qual è il ruolo dell’artista umano? La creatività umana rischia di essere relegata a una nicchia di resistenza, superata dalla produzione in massa di contenuti AI?

ArtsCom@ - Booty, l'intelligenza artificiale che crea canzoni- tra diritti d'autore e la questione della creazione artistica 2

Nonostante queste preoccupazioni, c’è un genere che sembra rimanere immune a questa invasione: l’opera lirica. Tradizionalmente vista come un’arte elitaria, la lirica si trova al di fuori di questi mercati rivoluzionati dall’IA. Questo potrebbe essere visto come un segno della sua scarsa rilevanza per il grande mercato, ma ciò potrebbe essere anche la sua salvezza.

La lirica, con la sua ricchezza emotiva, la sua complessità e la sua profonda connessione con la tradizione, sfida le capacità delle IA. Non si tratta solo di note e melodie, ma di interpretazione, di pathos, di un legame unico tra l’artista e l’opera. Per questi motivi, la lirica potrebbe diventare il baluardo dell’originalità in un’era dominata dall’intelligenza artificiale.

Mentre l’IA come Boomy continua a sfidare le nostre concezioni di creatività e diritti d’autore, forse dovremmo rivolgere lo sguardo a quei generi che resistono a questa ondata. Nel conservare la propria unicità, la lirica potrebbe non solo sopravvivere, ma fiorire come l’ultimo bastione della creatività umana nel panorama musicale contemporaneo.

Marco Frusoni CEO & FOUNDER of ArtsCom

Marco Frusoni
CEO & FOUNDER ARTSCOM

10/05/2023

Copyright © ArtsCom Tutti i diritti sono riservati, è vietata la riproduzione anche parziale

Hai bisogno di informazioni?
Contattaci al numero 0692936963 dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle 14:30 alle 18:00

Logo ArtsCom 2x negative

ArtsCom S.r.l.

Sede legale:
Via Cassia 699 – 00189
Roma (RM)

Sede operativa:
Via Armando Diaz 23 – 00069
Trevignano Romano (RM)

Tel.: +39 06 92936963
Fax: +39 06 21121361
E-Mail: segreteria@artscom.it
PEC: artscom@pec.it 
P.IVA: 14725131008
Codice Destinatario: M5UXCR1

Capitale Sociale € 31.118 i.v.

COLLABORA CON NOI:

L’elenco delle posizioni disponibili in ArtsCom è raggiungibile a questo indirizzo

SOCI CONFCOMMERCIO

SEGUICI SU:

OBBLIGHI INFORMATIVI PER LE EROGAZIONI PUBBLICHE

Gli aiuti di Stato e gli aiuti de minimis ricevuti dalla nostra impresa sono contenuti nel Registro nazionale degli aiuti di Stato di cui all’art. 52 della L. 234/2012 a cui si rinvia e consultabili al seguente link https://www.rna.gov.it/

Copyright © 1970-2099 | All rights reserved | Powered by Ourselves

Translate »